pack-bio-cosmesi

IL PACKAGING IN COSMESI, REQUISITI E SICUREZZA

Il packaging di un cosmetico può essere costituito da una serie di componenti, alcuni a diretto contatto con la formulazione cosmetica, altri no (o solo per un breve periodo durante l’uso del prodotto). Ogni ­componente in sé può essere costituito a sua volta da un numero di materie prime diverse. Pertanto, il packaging rappresenta un elemento essenziale per la commercializzazione del prodotto poiché deve assolvere a diverse funzioni (contenimento del prodotto, protezione del prodotto da danni meccanici e ambientali; aumento dell’appeal del prodotto grazie alla grafica elaborata sul packaging), ma al contempo rientra all’interno di un sistema complesso che deve essere valutato al fine di escludere eventuali effetti che possano compromettere la sicurezza del prodotto cosmetico.

Packaging e Valutazione della Sicurezza

In accordo al Regolamento (CE) 1223/2009, ogni prodotto cosmetico immesso sul mercato deve essere sicuro per la salute umana se utilizzato in condizioni d’uso normali o ragionevolmente prevedibili e deve essere sottoposto alla Valutazione delle Sicurezza prima di essere commercializzato.

Nell’allegato I del Regolamento (CE) 1223/2009 sono indicati tutti gli elementi che costituiscono la Valutazione della Sicurezza, in particolare al punto 4, relativo alle impurezze, tracce e informazioni sul materiale di imballaggio.

Pertanto, il Regolamento (CE) 1223/2009, richiede che venga effettuata la valutazione del packaging per garantire la sicurezza dei prodotti cosmetici. La valutazione della sicurezza di un cosmetico è quindi considerata completa solo se viene valutato anche il potenziale rischio legato al packaging.

La sicurezza del prodotto potrebbe infatti essere influenzata dei seguenti aspetti:

  • Interazione tra il prodotto e il materiale dell’imballaggio;
  • Proprietà barriera del materiale dell’imballaggio;
  • Migrazione della sostanza dal/al materiale d’imballaggio

Le informazioni relative al materiale d’imballaggio a diretto contatto con il prodotto dovrebbero includere:

  • Composizione del materiale d’imballaggio, comprese le sostanze tecniche come gli additivi;
  • Impurezze tecnicamente inevitabili;
  • Possibile migrazione dall’imballaggio

Chi valuta la sicurezza del packaging?

E’ responsabilità del Valutatore della Sicurezza analizzare il rischio legato al packaging considerando ad esempio la potenziale migrazione di ridotte quantità di sostanze dal materiale d’imballaggio al cosmetico, la formulazione e i materiali dell’imballaggio primario.

Quindi la valutazione della sicurezza del prodotto e del packaging sono obbligatorie, tuttavia non esiste un regolamento specifico relativo all’utilizzo del packaging in ambito cosmetico, diventa quindi di fondamentale importanza la documentazione messa a disposizione dal fornitore.

Anche IIP, a tal proposito, ha elaborato un protocollo analitico esteso per fornire le informazioni inerenti al packaging al Valutatore della Sicurezza quali prestazioni tecniche richieste (protezione del prodotto, compatibilità con il prodotto stesso, prestazioni nella linea di riempimento), sicurezza del prodotto (non avere un impatto negativo sulla sicurezza della formulazione cosmetica), requisiti riguardanti REACH, Direttiva 94/62/CE sui rifiuti di imballaggio e altre normative.

Chiara Franzini

Responsabile Laboratori Chimici

chiara.franzini@iip.it