foto-1
,

“PLASTIC TAX” E “TESTING SU MANUFATTI E MATERIALI POLIMERICI”: GRANDE RISCONTRO DEI DUE SEMINARI IIP

In una fase storica in cui il mercato è  caratterizzato  da shortage di materiali e tensione alla ricerca di soluzioni di sourcing alternative a quelle tradizionali, cresce ogni giorno  la necessità per le aziende di verificare più  approfonditamente e sistematicamente  le caratteristiche dei materiali in acquisto  e di qualificare il manufatto al completamento del ciclo di trasformazione.

La caratterizzazione dei materiali, seppur relazionata  allo specifico  campo di applicazione, prevede comunque lo svolgimento di un set di analisi chimiche e test fisico-meccanici abbastanza ricorrenti. Una accurata lettura dei risultati di tali test, unita alla analisi del difetto riscontrato sul manufatto, può fornire adeguate e pronte azioni utili al miglioramento del processo e/o del prodotto.

Attraverso una dotazione tecnologica sempre aggiornata ed in continuo ampliamento, IIP (Istituto Italiano dei Plastici)  supporta  i propri clienti anche con applicazioni personalizzate di metodiche di analisi di caratterizzazione, utili al problem solving su materiali plastici e relativi manufatti e al troubleshooting sul processo manifatturiero.

Considerati i già pesanti problemi di shortage ed incremento di prezzo delle materie prime, il  rinvio dal   1° luglio 2021  al 1° gennaio 2022 dell’entrata in vigore della Plastic Tax, come ipotizzato nella bozza di testo del decreto-legge Sostegni bis al vaglio dell’ esecutivo in questi giorni, eviterà di generare ulteriori tensioni e difficoltà a settori economici già prostrati  dall’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Le aziende interessate dal provvedimento hanno quindi ulteriore tempo per avviare progetti virtuosi di sostenibilità e approccio circolare al flusso dei materiali. Ricordiamo infatti che l’imposta non è dovuta sulla materia plastica, contenuta nei MACSI, che provenga da processi di  riciclo. È quindi opportuno  che i “soggetti obbligati” definiscano quanto prima efficaci prassi operative finalizzate a determinare in modo certo le quantità di materie plastiche riciclate utilizzate per la fabbricazione dei MACSI e, in termini più generali, ad assicurare la compliance agli obblighi legislativi, anche per ridurre il rischio di sanzioni in caso di controllo da parte degli organi competenti.

É in corso di definizione da parte dell’ ADM il Decreto Direttoriale recante gli adempimenti di tipo gestionale e amministrativo per i soggetti obbligati.

IIP (Istituto Italiano dei Plastici) ha strutturato un servizio di supporto tecnico e metodologico alle imprese obbligate a versare la Plastic Tax, per implementare gli elementi gestionali necessari a soddisfare gli obblighi per i fabbricanti di MACSI.

A seguito delle numerose richieste ricevute, abbiamo previsto una seconda sessione di formazione  sulla PLASTIC TAX  per giovedì 27 maggio, dalle ore 14:00 alle ore 18:00.

Per informazioni: https://www.iip.it/calendario-corsi-di-formazione/

Sono già  aperte  le iscrizioni tramite la compilazione del modulo attivo a questo link:

https://register.gotowebinar.com/register/2958594889917638671